SPANNOLINAMENTO

Oggi vi racconto la nostra esperienza con lo spannolinamento. E’ sì, siamo al terzo spannolinamento e come tradizione la strada è sempre in salita. Vi anticipo subito che non vi svelerò fantastici metodi che vi permetteranno di togliere il pannolino alla vostra bimba o al vostro bimbo in pochi giorno. Però forse troverete un paio di indicazioni che vi possono essere utili. E sicuramente leggendo il post vi sentirete meno soli e meno sfortunati, perchè quando si parla di “cacca”, siamo tutti nella merda.

2010 L’INIZIO

Con la prima figlia, tutto è una novità, e si cerca affannosamente una risposta alle proprie domande su libri, internet, e si ascoltano consigli delle varie mamme e delle….nonne. Con 2010 abbiamo sempre letto molto, e stiamo ancora oggi leggendo. Tra letteratura ed internet i consigli sullo spannolinamento sono tantissimi e tutti diversissimi tra di loro. Diciamo che con 2010 abbiamo seguito i consigli della nonna. Ed è il motivo per cui oggi non seguiamo più i consigli della nonna. Allora secondo la sua teoria intorno ai 20 mesi è ora di togliere il pannolino. E per favorire la voglia di togliere il pannolino al bambino si cambia il pannolino solo quando fa le cacche. “Se si sente bagnato, vedrai che inizia a farla nel vasino”. Ecco è stato un consiglio di cacca, perchè si è solo abituata a stare con il pannolino bagnato.

TANTA FATICA

Grazie a quel consiglio le difficoltà sono state molte, e se anche a 2 anni già era senza pannolino. Diciamo che ci siamo ritrovati a cambiarla più e più volte perchè se la faceva addosso. E la cosa è andata avanti….avanti….avanti. Di notte a un certo punto abbiamo ripreso ad usare il pannolino perchè si svegliava bagnata e si sentiva mortificata. Anche perchè le tecniche della sveglia per ricordagli di andare in bagno è una tortura per te genitore ed anche per i bimbi che come zombi devi portarli di forza in bagno e spesso non riescono a farla. Quindi anche questi consigli lasciano il tempo che trovano

2013 LA QUADRATURA DEL CERCHIO

Con la nostra seconda figlia, siamo stati molto più rilassati, ed abbiamo lasciato decidere a lei, quando era l’ora di togliere il pannolino. Un grosso aiuto lo ha dato 2010, perchè è stato ed è ancora oggi un esempio per 2013. Quando 2010 andava in bagno anche 2013 a seguiva e voleva sedersi sul water come la sorella maggiore. Quindi il vasino non lo ha neanche considerato ed ha apprezzato molto il riduttore. 2013 al secondo anno di nido era già senza pannolino, ed anche di notte lo ha tolto qualche mese dopo. Ovviamente qualche “incidente” c’è stato, ma tutto nella normalità. Quando 2013 ha deciso di togliersi il pannolino, lei era pronta, ed è stato tutto molto, molto semplice. Pensavamo di aver trovato la quadratura del cerchio, la soluzione con la “S” maiuscola ed invece.

2016 LA DISTRAZIONE

Con la terza pensavamo che tutto fosse semplice, tutto chiaro, bastava aspettare il momento in cui si sentiva pronta. Ed invece. Invece non è ancora pronta. I 2 anni sono arrivati, ma lei non ha nessuna voglia di togliersi il pannolino. Al nido avevo iniziato bene, ma li hanno i water a misura di bambino, mentre a casa il water è enorme. Specialmente per lei che piccolina. Si perchè 2016 è piccolina, è un formato mignon, e quindi ancora ha difficoltà a sedersi da sola sul water. Ed il riduttore non lo vuole perchè ci sono le sorelle che non lo usano, e quindi perchè dovrebbe usarlo lei? E poi le sorelle distraggono. Per quale motivo dovrei stare seduta sul water quando ci sono le mie sorellone che stanno giocando? Beh per ora siamo in attesa che decida di abbandonare il pannolino, intanto pulisco ancora sederi sporchi di cacca, ed abbiamo il cestino dell’immondizie che è una arma batteriologica. Perchè, se anche le cacche e le pipi dei bambini sono sante, arrivati i 2 anni diventano diaboliche.

LA MIA OPINIONE SUI PANNOLINI LAVABILI

I pannolini lavabili ce li hanno offerti più volte, li abbiamo visti, guardati, ma il solo pensiero di doverli lavare dopo che una bambina di un anno ha dato sfogo a tutte le sue capacità facendo strabordare le sue cacche ovunque, ci ha fatto subito cambiare idea. Anche se mi sento molto ecologista, sui pannolini sono per l’usa e getta. Punto. Complimenti a chi li utilizza.

DURANTE LO SPANNOLINAMENTO ARMATEVI DI TANTA PAZIENZA PERCHE’

  1. se fanno la pipi in giro tendenzialmente la fanno sul divano, o sul letto, o sulle cose appena stirate che avete lasciato sulla sedia. Raramente la fanno semplicemente sulle mattonelle. E quella volta che succede la pestano e la portano in giro per tutta casa
  2. la cacca la devono fare sempre a metà pranzo o a metà cena. Non prima e non dopo. Durante
  3. i primi periodi, o meglio per i successivi x anni imparate a ricordargli di andare in bagno. Se non lo fate gli “incedenti” si moltiplicano.
  4. prima di andare a letto ricordatevi di fargli andare i bagno ed evitate la tazza di camomilla prima delle nanne, altrimenti alle 2 di notte dovete rifare il letto e lavare e cambiare vostra figlia
  5. conoscerete tutti i bagni di tutti i locali che frequentate, e non sempre è un bella conoscenza (forse per chi ha maschietti questo punto non vale, perchè noi maschi siamo fortunati ci basta un albero per la pipi)

ATTENZIONE AI CONSIGLI

State attenti ai consigli su questo argomento. Ogni bambino è diverso ed ha tempi e modalità diverse. Sicuramente lo spannolinamento d’estate è più comodo, perchè ci sono pochi vestiti da lavare quando se la fanno addosso (pensate in inverno, quando siete a slittare, un incidente può comportare notevoli disagi), però in spiaggia non abituateli a pisciare in giro, perchè dopo a casa fanno uguale a come fanno in spiaggia. Una cosa invece che posso consigliare sono i pannolini mutanda. Sono molto comodi e riescono a gestirseli da soli (più o meno). Comunque un consiglio ve lo do. Non mettetegli fretta, non fate confronti, osservateli ed ascoltateli!!!

Lorenzo

Con il blog papainascolto.it, voglio far sentire meno soli, genitori come me, che hanno un sacco di domande e nessuna risposta, che vogliono far tutto giusto ed invece sbagliano, che stanno scoprendo quanto i nostri figli hanno da insegnarci.

8 Risposte

  1. Emilia ha detto:

    Scusate gli errori ma con la correzione automatica e la fretta che non permette di poterli rileggere e correggere le parole… È un pasticcio…

  2. Emilia ha detto:

    Ciao Lorenzo, come sempre è un piacere leggerti. Ti do testimonianza della nostra epopea, perché di epopea si è trattato, con lo spannolinamento.
    Allora… Giugno 2017…maika 20 mesi… MAMMA DEVO A DARE AL BAGNO…. Così iniziò… Riduttore categorico….molto più agevolare visto che il bimbo imparerà subito a farla nel wc e non subisce un secondo trauma del passaggio… Ok, da quel momento sembrava andasse tutto ok…. Invece è bastato un mal di pancia un po’ insistente perché Maika richiedesse la mutandina assorbente… Non c’è stato verso di farle cambiare idea quindi ok, abbiamo continuato a lasciarla libera di indossarla..si sentiva sicura e non si mortificava…anche se utilizzava il wc… Ottobre… Sempre più raro il wc… Così poi non ho insistito più se lei non se la sentiva voleva dire che non era del tutto pronta. Febbraio MAMMA VOGLIO LA MUTANDINA VERA… SICURA?… SI MAMMA… Fino a maggio ok…. Poi… La richiede la mutandina assorbente… Ok… Poi.. Miracolosamente a giugno tutto svanito…
    IO penso che rispettare i tempi dei bimbi sia fondamentale. Ovviamente glielo so deve dire al bimbo e parlarne ma non sforzarlo…
    Ora lei è contenta di essere “grande” e sapersi anche gestire e finora nessun incidente… E noi felici di risparmiare😄
    L’unico intoppo è che non vuole usare i bagni anche puliti di bar o altro… Solo quelli di casa o delle case di amici e parenti…. È questo il vero problema…. Ma finora c’è la stiamo cavando…

    • Lorenzo ha detto:

      Invece con le mie, la mamma ha fatto conoscenza con qualunque tipologia di bagno. Loro la fanno e gli scappa ovunque. Treno, bar, ristorante, piscina, autogrill, palestra, teatro ed in queste vacanze anche aeroporto ed aereo. Beh penso proprio che l’hanno fatta ovunque.
      Un saluto
      Lorenzo

  3. Priscilla ha detto:

    Ciao Lorenzo, anche io con i miei due bambini ho avuto due esperienze diverse.
    La prima ha tolto il pannolino a 2 anni e mezzo, da sola, non ha mai voluto usare il vasino e non ha più voluto mettere il pannolino nemmeno durante la notte.
    Col secondo invece una fatica immane, la cacca poi non voleva farla. Per magia si è sistemato tutto durante le vacanze che, da solo, ha deciso che il water era ok.

    • Lorenzo ha detto:

      Ciao,
      durante le vacanze i bambini crescono alla velocità della luca. 2013 ad esempio con il ciuccio aveva smesso in vacanza. Gli era caduto dal balcone ed ha detto “beh non mi serve più”.
      Una saluto
      Lorenzo

  4. Io quello che posso dire è che sono stati tre e tre diversi, che i lavabili hanno aiutato (sì, noi siamo di quei pazzi), ma che se non ci metti del tuo con tanta pazienza e dedizione questi stanno con il pannolino fino a età improbabili e stessa cosa vale per il passeggino.
    E se devo dirla tutta, lo spannolinamento è una di quelle fasi che ho più odiato in assoluto! Anche se con il terzo è decisamente stato tutto in discesa.

    • Lorenzo ha detto:

      Confermo che ci vuole tanta pazienza e dedizione! Mi piace l’affiancamento pannolino – passeggino. E concordo con quanto dici….si affezionano sia a pannolino sia a passeggino ed aggiungo anche il ciuccio. Con 2016 siamo anche in quella fase…rimozione ciuccio!!!!
      Un saluto
      Lorenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per vedere le foto accetta! maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi