PICCOLA TRASGRESSIONE CHE (FORSE) DIVENTERÀ UN RICORDO

Negli ultimi post ho parlato di biciclette, ed anche questo post parlerà di bicicletta. In realtà non sono un appassionato ciclista. Io la bicicletta la utilizzo come mezzo di trasporto. Se di passione si vuole parlare, allora sono appassionato di biciclette. Mi piace la bicicletta come oggetto. Piuttosto che pedalarci sopra, mi diverto di più a ripararle o restaurarle. La bicicletta che uso tutti i giorni per andare a lavorare è un vecchia bici da corsa degli anni 70, che era ormai un fondo di magazzino ed è ritornata allo splendore di un tempo. Diciamo quindi che non è una tipica bici da seggiolino per i bimbi.

PER NECESSITÀ VIRTÙ

Infatti per i seggiolini ci sono altre due bici, una con il seggiolino per i bimbi piccoli e l’altra con la seduta con schienale per i bimbi grandi. Ormai 2013 va con la sua bici, e da portare è rimasta solo 2016. Capita a volte però che devo portare 2013 con la bici, per un motivo o per l’altro. Una volta mi sono ritrovato a dove andare a prendere 2013. Lei non aveva la bici ed io ero con la mia bici (quella da corsa degli anni 70). Siccome aveva il casco (l’aveva portata la mamma con la sua bici) ho fatto una cosa che, lo so, non è proprio rispettosa del codice della strada. Ho caricato 2013 sulla canna e siamo tornati a casa. Mi sembrava di essere tornato indietro di 25 anni quando si portavano in canna gli amici appiedati e quando andava bene le ragazze.

CHE FIGATA

La cosa è piaciuta tantissimo a 2013, tanto che ha raccontato a tutto il mondo di questa nostra trasgressione. “Guarda come vado in bicicletta!!!” dice a tutte le sue amichette. La trasgressione è piaciuta tanto anche a me, e la stiamo trasformando in una consuetudine. Prima o poi troverò il vigile zelante che appioppa una multa, ma sarà la più bella multa che avrò ricevuto. E pazzesco come delle piccole cose siano invece dei momenti bellissimi. Il tratto in bicicletta, dura al massimo 10 minuti, ma farlo con 2013 in canna diventa estremamente lungo e rilassante. Ogni tanto ci capita anche di canticchiare o fischiettare.

GENERATORE DI SORRISI

E poi questa trasgressione trova consensi con gli sguardi di chi si incontra per strada, specie da parte degli anziani, solitamente sempre pronti a criticare i genitori moderni. Ma 2013 in canna, su una bici da corsa degli anni 70, con il suo bel caschetto ed un sorriso contaggioso, fa sorridire tutti gli anziani. Sia uomini sia donne. Probabilmente gli facciamo ricordare i loro bei tempi.

RICORDO

Chissà se quando 2013 sarà adulta e magari mamma, si ricorderà dei giri in bicicletta sulla canna del papà e lo racconterà ai sui figli. Sicuramente sarà un ricordo per me, uno di quei ricordi che ti portano il sorriso anche nei momenti più bui.

Lorenzo

Con il blog papainascolto.it, voglio far sentire meno soli, genitori come me, che hanno un sacco di domande e nessuna risposta, che vogliono far tutto giusto ed invece sbagliano, che stanno scoprendo quanto i nostri figli hanno da insegnarci.

6 Risposte

  1. Maddalena ha detto:

    Un papà che trasgredisce non solo dona momenti bellissimi, ma insegna che ogni tanto ed entro certi limiti, si può essere “pazzerelli”. Ed è una grande lezione, credimi. Hai annaffiato il suo senso per l’avventura, la gioia di uscire dagli schemi.

    • Lorenzo ha detto:

      Cavoli, che bel commento! Grazie! Non pensavo di aver fatto tanto. Però forse, le cose che si fanno senza troppo pensare sono quelle che poi insegnano molto di più hai nostri figli. Siamo sempre così attenti a fare le cose giuste, che ci dimentichiamo che basta essere noi stessi per dare preziosi insegnamenti.
      Un saluto e grazie ancora.
      Lorenzo

  2. Mamma Avvocato ha detto:

    Anche secondo me, da come lo hai descritto, lo ricorderà!

    • Lorenzo ha detto:

      Speriamo. I ricordi sono una cosa molto particolare. Almeno per me. Io ho ricordi molto belli di cose apparentemente banali.
      Un saluto
      Lorenzo

  3. Emilia Amodio ha detto:

    Tali ricordi di piccole esperienze tutte personali, soli te e lei, le rimarranno ben in mente, eccome. Il tempo trascorso col singolo genitore senza doverselo dividere è quello che rimane più impresso e che se lo porterà nel cuore per sempre.
    UN abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per vedere le foto accetta! maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi