PENSAVO DI AVER TOLTO LA TV

Tempo fa abbiamo deciso di eliminare la televisione. Oggi siamo ancora senza televisione, o meglio ogni tanto si guardano dei film, ma l’antenna della TV rimane staccata. Devo essere sincero a me non manca proprio per niente, mentre il mio amore sta tentennando e non gli dispiacerebbe riaverla in soggiorno. Posso capirla quando alla sera prepara cena ho è in fase di lavaggio delle tre, la TV aiuta, perchè riesce a calmare momentaneamente le tre ipereccitate.

CHE BEL GIARDINO

Con il bel tempo tornano anche i pranzi e le cene in terrazzo. E mi sono accorto di quanto alle mie bimbe piace il giardino condominiale. Sono sempre girate a guardare giù il giardino. Tanto che ho chiesto “Ehi siamo quà!!! Cosa c’è di tanto bello in giardino??”. “Guardiamo la TV!!!”. Cosa??? Guardiamo la TV?? Ma le mie bimbe si sono fumate qualcosa?? Invece no. Nel condominio di fronte, è arrivata una famiglia che:

  1. ha la TV sempre accesa (ogni volta che esco in balcone la TV è accesa)
  2. hanno una TV che sarà un 60 pollici (per questo motivo è facile accorgersi che è accesa)

Si perchè il condominio di fronte sarà distante ca. 70-80m, quindi una TV piccola non si vedrebbe, ma loro hanno un cinema 24h su 24h.

FURBETTE

Così molto beatamente hanno confessato che gardano la TV spiando il condominio di fronte. Siamo arrivati alla frutta, forse è meglio recuperare la TV, e provare a gestirla diversamente da quanto avevamo fatto in passato. Io non ne sono convinto. La TV supereccita 2010 e non è un bene. Forse basterebbe averla in posizione più comoda così da vedere più facilmente un DVD, invece la TV la vorrei bandire per sempre.

QUANDO ERO PICCOLO

Non capisco però da dove arriva tutto questo mio fastidio per la TV, forse da piccolo ne ho guardata troppa. Troppe cene davanti alla TV, troppi pranzi davanti alla TV, troppe mattine, pomeriggi e sere davanti alla TV. Quando abitavo con i miei avevamo 3 televisioni. Una in salotto, una nella nostra stanza ed una nella stanza della nonna. Come si dice la TV ci univa. Forse è proprio quello che non mi piace della TV, ossia divide, separa, ti fa entrare in un dimensione di finta compagnia, e di vera solitudine. Ecco perchè non la voglio. Cosa mi piacerebbe invece? Passare del tempo in compagnia con la mia famiglia e con le nostre storie.

Lorenzo

Con il blog papainascolto.it, voglio far sentire meno soli, genitori come me, che hanno un sacco di domande e nessuna risposta, che vogliono far tutto giusto ed invece sbagliano, che stanno scoprendo quanto i nostri figli hanno da insegnarci.

8 Risposte

  1. Maddalena ha detto:

    Mi colpisce quello che dici sulla tua famiglia d’origine, pensa che io invece sono cresciuta all’opposto, e adesso mi fai rendere conto che, tra tante pecche dei miei, mi hanno invece dato buone basi sull’uso di questo strumento: mai e poi mai a tavola, mai in cucina, mai in camera da letto. La tv stava in salotto e quella era: una soltanto. Ai miei tempi inoltre c’erano pochi cartoni, si guardava quello che c’era, e basta. Io coi figli ho mantenuto una sola tv, in salotto, ma purtroppo è difficile mettere d’accordo 3 età e 2 sessi differenti, e poi c’è il pc, l’iPad… e come dite sopra oggi è difficile davvero gestire tutti questi input.

    • Lorenzo ha detto:

      Ciao Maddalena,
      quando ero piccolo la TV era un ospite fisso. Come dici te i cartoni erano pochi. Mi ricordo BIM BUM BAM che trasmetteva i cartoni animati, ma confrontato a quello che offre oggi la TV non era proprio niente. Si passava un sacco di tempo in cortile, ma poi di ritorno a casa c’era la TV. Da quando vivo da solo, la TV è sempre stata solo in salotto e spesso spenta. Si alla sera un film, o un pò di videogiochi, ma probabilmente ne ho vista o meglio sentita troppa da piccolo. Il problema che ha fatto diventare la TV un problema, non erano tanto le regole su come usarla, quanto piuttosto la stanchezza che creava alle bimbe. Invece di riposarsi davanti alla TV, si stancavano davanti alla TV. Erano molto più riposate dopo un’ora al parco.
      Un saluto
      Lorenzo

  2. Luca ha detto:

    Ciao Lorenzo, la storia della tv è molto interessante, io l’ ho affrontata in questo vecchio articolo: http://www.papoluca.it/pl/la-tv/ , anche se in effetti devo dire che (per il momento) a casa nostra le cose non vanno male, la tv c’ è ma è usata per riprodurre film o cartoni a scelta (la quale cosa per un certo periodo ci si è ritorta contro…), ma per il resto, sia io che mia moglie ne facciamo volentieri a meno. Un’ alternativa potrebbe essere la radio o della musica in generale. Il divieto invece mi lascia un po’ perplesso, io ho scelto di farne a meno ma è una scelta mia non delle bambine… e ti dirò, le bambine la cercano poco per il semplice fatto che non hanno l’ esempio di un papà (o una mamma), che guardano sempre e comunque la tv, ma se la chiedono io gliela faccio vedere (solo cartoni e film per il momento). Poi c’ è il discorso tablet e smartphone ma questa è un’ altra storia… Saluti e complimenti!

    • Lorenzo ha detto:

      Ciao Luca,
      in realtà aver tolto la TV non è stato faticoso per nessuno. Le bimbe non la chiedono. Diciamo che non esiste un divieto, infatti per guardare un dvd la TV si usa, la tiriamo fuori come i vecchi proiettori di una volta. Però era interessante come uno schermo che si muove anche se è dall’altro condominio attira l’attenzione. La TV offre un sacco di contenuti e sta a noi genitori controllare cosa guardano i nostri bimbi. Io e mia moglie non abbiamo mai guardato molta TV, tantomeno quando siamo diventati genitori. Però 2010 è attirata molto dagli schermi ed il problema con lei è porre dei limiti. Con il DVD è facile, una volta finito è finito. La TV non finisce mai fino a quando non la spegni. Poi sicuramente tablet e smartphone sono un’altra cosa, ma il discorso si fa molto molto lungo.
      Adesso vado a leggere il tuo post
      Un saluto
      Lorenzo

  3. Guarda, come ti ho detto, noi non vediamo TV. C’è, ma perennemente spenta, ogni tanto ci vediamo qualcosa la sera noi genitori, ogni tanto ci facciamo il momento cinema con DVD e popcorn tutti insieme, ogni tanto metto qualche video ai bimbi quando sono davvero stanchi. Ma quel ogni tanto è di cadenza se è tanto bisettimanale.
    Il secondo è malato di qualsiasi schermo, per dirti lo stesso libro diventa infinitamente più interessante se letto sul kindle, quindi quando andiamo in casa d’altri e la TV è accesa (praticamente sempre, qui in Italia la TV accesa costantemente è un must!), lui proprio non si sposta nemmeno con il gioco più interessante, mentre gli altri due riescono a dare attenzione anche ad altro; alle volte mi ci arrabbio pure, perché vorrei che non fosse così “addicted”, ma poi penso che tanto in casa noi non la vediamo quindi che se la goda pure quando siamo fuori.
    Mi chiedo spesso se non rischio l’effetto contrario, ossia di farli diventare malati di TV, ma poi penso che è molto caratteriale e poi sinceramente non trovo niente di così essenziale nella TV da dovergliela far vedere per forza.
    Credo anche io di avere il tuo stesso ricordo: TV accesa costantemente, pasti in silenzio ad ascoltare le notizie (o le litigate che le notizie scatenavano), grazie al cielo almeno in camera non c’è mai stata. Mia madre invece, figlia della TV solo in alcune case (la sua era una di quelle che ce l’aveva e quindi i vicini venivano da lei a vederla), la ricorda come qualcosa con cui da piccola si rilassava molto e spesso mi dice che dovrei fargli vedere la TV.
    Senti ti dirò, io preferisco che si annoino un po’, trovino qualcosa da fare di diverso, leggano, giochino tra di loro e che la TV continui ad essere un qualcosa di eccezionale, come le caramelle alle feste di compleanno e i gelati in spiaggia.
    Scusa mi sono dilungata, ma trovo l’argomento affascinante e spesso non so darmi risposte precise!

    • Lorenzo ha detto:

      Ecco 2010 è un pò come tuo figlio. Basta uno schermo che si pianta li. Sembra che per lei tutto il mondo sia troppo lento, e negli schermi trova la velocità sufficiente per attirare la sua attenzione. La TV è fin troppo veloce infatti la stanca tantissimo, già i DVD sono per così dire più lenti. Concordo con te che sia un aspetto caratteriale. Le altre due dopo un pò si rompono le scatole di guardare lo schermo e fanno altro.
      Mah risposte non ne ho, per ora navigo a vista.
      Un saluto
      Lorenzo

  4. Emilia ha detto:

    L’ideale sarebbe imporre delle regole e dei limiti nel guardarla… In pratica ad orari…. Magnifico come abbiano ovviato il problema tv sbirciato quella degli altri… Esilarante…

    • Lorenzo ha detto:

      Ciao Emilia,
      sicuramente imporre delle regole va benissimo, ma uno dei motivi per cui avevamo tolto la televisione era dovuto all’effetto che faceva a 2010.
      Vedremo cosa fare e come fare e se fare. Boh, per ora sono in alto mare.
      Un saluto
      Lorenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi