NINNA NANNA MAMMA

“Ninna nanna mamma tienimi con te

nel tuo letto grande solo per un po’

una ninna nanna io ti canterò

e se ti addormenti, mi addormenterò”

Mai strofa è stata più vera. Ogni volta che la mamma cerca di addormentare le bimbe se non chiude anche lei gli occhi, difficile addormentarle in tempi ragionevoli. Così occhi chiusi anche lei e…..si addormenta anche la mamma, probabilmente prima delle bimbe.

“Ninna nanna mamma

insalata non ce n’è;

sette le scodelle sulla tavola del re.

Ninna nanna mamma

ce n’è una anche per te

dentro cosa c’è

solo un chicco di caffè”

Spirito di sacrificio tipico delle mamme. Tutti hanno da mangiare tranne lei. Prima le figlie e poi se si ricorda esiste anche lei. Per lei solo un chicco di caffè. La giusta carica per tirare avanti.

“Dormono le case

dorme la città

solo un orologio suona e fa tic tac;

anche la formica si riposa ormai,

ma tu sei la mamma e non dormi mai”

Altra strofa verissima. Tutti dormono, tranne la mamma. Lei non dorme mai. Prima le poppate notturne, poi i risvegli notturni, poi le febbri, poi la stanchezza che ti porta pure l’insonnia, poi i casini al lavoro che non ti fanno dormire, poi i lavoro non lo hai più ed il pensiero non ti fa dormire. Tutti dormono e la mamma no.

“Ninna nanna mamma

insalata non ce n’è;

sette le scodelle sulla tavola del re.

Ninna nanna mamma

ce n’è una anche per te

dentro cosa c’è

solo un chicco di caffè”

“Quando sarò grande comprerò per te

tante cose belle come fai per me,

chiudi gli occhi e sogna quello che non hai

i tuoi sogni poi mi racconterai.”

Finalmente la rivincita della mamma. Le figlie si accorgono di lei. Forse perchè ormai è completamente esaurita visto che non dorme mai. E gli vogliono regalare i suoi sogni. Peccato che non dorme quindi i sogni quando li fa? Però è il pensiero che conta.

“Ninna nanna mamma

insalata non ce n’è

sette i piatti d’oro sulla tavola del re.

Ninna nanna mamma

ce n’è uno anche per te:

ci mettiamo su tutto quello che vuoi tu,

ci mettiamo su tutto quello che vuoi tu,

ci mettiamo su tutto quello che vuoi tu.”

La rivincita finale, almeno anche se non riesce a sognare perchè non dorme, almeno gli preparano una bella cena. Senza il caffè, perchè si sa il caffè di sera non fa mica dormire. Già la mamma non dorme, la fai cenare con un chicco di caffè, e poi gli vuoi regalare i sogni. Ecco facciamola cenare. Una cena leggera. Poi leggetegli una storia. Fatela addormentare. Dormite pure voi, e vedrete che fa sicuramente un bel sogno, così domani ve lo racconta e glielo potete regalare.

 

Buona festa della mamma 🙂

 

La ninna nanna l’ha scritta F. Evangelisti ed ha partecipato allo 12. Zecchino d’oro del 1970. Una bellissima ninna nanna che le mie bimbe adorano e che ho voluto scherzosamente commentare.

Lorenzo

Con il blog papainascolto.it, voglio far sentire meno soli, genitori come me, che hanno un sacco di domande e nessuna risposta, che vogliono far tutto giusto ed invece sbagliano, che stanno scoprendo quanto i nostri figli hanno da insegnarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi