MANI IN PASTA

Alle mie bimbe piace stare in cucina. Appena iniziamo a cucinare vengono sempre ad aiutare. A 2010 piace cucinare, ma deve fare tutto da sola (l’unico problema è che non ho una cucina industriale, un supermercato a disposizione e nemmeno l’addetto alle pulizie). A 2013 piace cucinare ed apprezza fare le cose insieme. 2016 è in fase faccio io, quindi potete immaginare. Dicembre è per noi il mese dei biscotti di Natale. Mia moglie entra in fase produzione, e la sera è dedicata alla preparazione dei biscotti (mentre sto scrivendo sta preparando le Haselnusssterne)

UN TAVOLO, 5 PERSONE, 5 FORMINE, UN IMPASTO

Domenica pomeriggio è stata dedicata alla produzione dei biscotti con l’aiuto delle bimbe. Non tutti i biscotti natalizi hanno una preparazione adatta ed adeguata alle capacità dei bambini, ma ci sono alcuni impasti che si prestano ad essere utilizzati anche dai bambini. Ci siamo messi tutti quanti intorno al tavolo, abbiamo scelto 5 formine, ed abbiamo iniziato a riempire le teglie che finivano in forno per la cottura. L’esperimento ha funzionato, non ci sono stati litigi, scleri e tutti ci siamo divertiti ad avere le mani in pasta (e nella farina….2016 era molto interessata alla farina….molto….).

PICCOLI SUGGERIMENTI

Quanto si vuole fare i biscotti con i bambini ci sono alcune cose che è necessario rispettare per avere, non dico la garanzia, ma almeno una possibilità di successo. Lo dico per esperienza, perchè ci abbiamo provato un sacco di volte e spesso e volentieri è stato un disastro. Quindi ecco alcuni suggerimenti.

1 . Scegliere l’impasto giusto

L’impasto è fondamentale. I biscotti di natale hanno spesso un impasto difficile da stendere e formare, tendenzialmente è molto delicato, per questo che poi sono così buoni. Un segreto è preparare l’impasto il giorno prima e farlo riposare almeno un giorno in frigo. Poi quando è ora di stenderlo e fare le formine si toglie dal frigo, ed ancora freddo si taglia con il coltello e lo si stende con il mattarello. In questo modo non si appiccica ne al mattarello (un pò di farina o fecola aiuta), ne al tavolo e si riesce a stenderlo facilmente. Inoltre, l’impasto freddo è più compatto e le forme vengono meglio e più facilmente

2 . Scegliere le forme

In commercio ci sono milioni di forme ormai, però le forme più semplici sono quelle tradizionali. Il cuore, la stella, l’albero, l’orsetto, il pupazzo di neve, la foglia, etc. Evitate le forme strane con elementi sottili, sono difficili da fare e solitamente si rompono (e poi i bambini si stufano). Scegliete forme piccole, non troppo grandi, sono più facili da gestire e spostare nella teglia. Una cosa importantissima, le forme fatele scegliere ai vostri bimbi e non esagerate nel numero.

3 . Poche aspettative e zero perfezione

Questo aspetto è importantissimo. I biscotti fatti con i bambini non possono essere perfetti. Quindi se volte i biscotti di pasticceria fateli da soli quando i bimbi dormono. Con i bimbi i biscotti possono venire a volte bene a volte male, e sicuramente sono tutti diversi. Quest’anno 2010 e 2013 sono state bravissime, ed anche 2016 è stata brava a fare la forma (un pò meno a toglierla dallo stampo per metterla nella teglia, quindi i suoi biscotti sono tutti dotati di impronta digitale).

4 .  Aiutare senza sostituirsi

Questa è la cosa più difficile. Aiutare i bambini a fare evitando di sostituirsi a loro non è per niente facile. Fategli fare i biscotti come vogliono, e come sono capaci. Non importa se sprecano impasto, si può rimpastare e rimettere in frigo per il giorno dopo. Quello che per noi genitori è banale, per i bimbi non lo è. Quindi se volete fare i biscotti con i vostri figli, rilassatevi e godetevi il momento. Importantissimo, noi con tre bimbe dobbiamo essere almeno in due per gestire la produzione. Il rapporto ideale è un genitore per al massimo due bambini.

5 . Assaggiate

Fate assaggiare. Sia l’impasto, sia i biscotti una volta cotti, sia i singoli ingredienti (se si possono assaggiare crudi). Per i bambini è molto importante assaggiare quello che hanno fatto. Assaggiare i biscotti appena usciti dal forno, e poi quando si sono raffreddati e poi il giorno dopo. In questo modo imparano come cambiano il gusto. Sono esperienze, ed i bambini hanno bisogno di esperienze

PULIRE

Questo non è un suggerimento, ma un avvertimento. Dopo che avete fatto i biscotti con i vostri figlio dovete pulire. Pulire la cucina, il tavolo, il pavimento, i figli ed i relativi vestiti. Sicuramente troverete articoli in rete che vi raccontano quanto è bello stare in cucina con i bimbi, ed è vero, ma si dimenticano di dirti che dopo avrete bisogno di tempo per ripulire tutto quanto. Si perchè i bimbi cucinano con tutto loro stessi. E l’impasto lo ritroverete ovunque, ed una volta secco e spiaccicato non è così facile da togliere. Quindi se non avete nessuna voglia di pulire non iniziate nemmeno a fare i biscotti.

Lorenzo

Con il blog papainascolto.it, voglio far sentire meno soli, genitori come me, che hanno un sacco di domande e nessuna risposta, che vogliono far tutto giusto ed invece sbagliano, che stanno scoprendo quanto i nostri figli hanno da insegnarci.

2 Risposte

  1. Mamma Avvocato ha detto:

    L’ultimo consiglio, così come quello relativo alla imperfezione che bisogna essere pronti ad accettare, sono parole sante! Anche noi tra novembre e dicembre sforniamo dolci e biscotti…poi basta per un po’, però!!!!

    • Lorenzo ha detto:

      Essere pronti ad accettare è forse anche il più difficile da seguire come consiglio. In questi ultimi anni sto imparando come sia difficile fare cose apparentemente facili, ed accettare è una di quelle.
      Un saluto
      Lorenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per vedere le foto accetta! maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi