LA FORZA DI UNA CAREZZA

I vestiti sono un punto di scontro. Vivendo con 4 donne per un uomo è impossibile capire il motivo per cui i vestiti siano così importanti. Io mi sveglio, apro l’armadio e prendo le prime cose che trovo. Loro si svegliano, aprono l’armadio e dopo averlo svuotato dicono “…non ho neanche un vestito da mettere…”. Per fortuna 2016 ancora non dice niente, però 2013 e 2010 sono già sulla buona strada.

LA PERFEZIONE

Specialmente 2010 che è la più grande. Per uscire di casa bisogna essere perfetti. Il mattino, quindi è sempre una gran confusione sceglierei i vestiti. Il mio amore ha già fissato la regola che i vestiti si scelgono la sera prima. Ma spesso il mattino i vestiti della sera prima non vanno più bene. Un giorno 2010 dopo aver scelto il vestito che voleva non trovava le calze giuste, anzi le calze le aveva trovate ma erano ancora bagnate (non tutto si può mettere in asciugatrice). Nonostante il termosifone le calze non si sono asciugate per tempo, risultato “…dai cambiati, mettiti pantaloni e camicia, che dobbiamo andare….”. Questa frase ha generato un pianto ed una serie di frasi del tipo “non sono bella”, “non mi piacciono quei vestiti”, “faccio schifo”.

UNA CAREZZA

Strano ma quel giorno non ho detto “dai non rompere, vestiti che siamo in ritardo”, ma bensì “dai, sei bellissima” e gli ho fatto un carezza. Beh, pianto finito.

Ovviamente le cose non funzionano sempre così però un gesto di affetto ed una parola detta nel modo giusto ha ottimi effetti.

Lorenzo

Con il blog papainascolto.it, voglio far sentire meno soli, genitori come me, che hanno un sacco di domande e nessuna risposta, che vogliono far tutto giusto ed invece sbagliano, che stanno scoprendo quando i nostri figli hanno da insegnarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!