GENITORI, FIGLI e LAVORO

Il mondo del lavoro è molto lontano dal mondo familiare. Inoltre il mondo del lavoro è ancora oggi molto maschilista. Sicuramente le donne hanno ottenuto la così detta “parità”, ma ad un prezzo molto pesante per loro (questa è la mia personalissima opinione). Quello che ho capito indirettamente in questi anni è che nel mondo del lavoro la “solidarietà femminile” non è una certezza. E fuori dal mondo del lavoro anche.

LAVORO E MATERNITA’

Sinceramente rimango sempre di “me@@a” delle battute che deve sopportare il mio amore. Battute fatte da uomini, ma spesso e volentieri da altre donne. Si, perchè il mio amore è passata dall’avere un ottimo lavoro, all’avere due figlie, al licenziamento, all’avere la terza figlia, ed ad essere mamma a tempo pieno. Ossia per il mondo del lavoro all’essere una disoccupata. Ho sempre percepito il suo malessere di questa condizione, non perchè non fosse felice di essere mamma a tempo pieno, anzi, ma dai giudizi degli altri sulle sue decisioni lavorative.

SCELTE NON APPREZZATE

Fino a ieri non avevo ben capito questo suo stato d’animo diviso dall’enorme felicità di poter dedicare il suo tempo alle bimbe, e dalla forte delusione verso la “società”. Ieri il mio amore mi ha fatto leggere questo articolo (L’impatto psicologico dell’essere disoccupato), è molto breve ma ha inquadrato benissimo il “problema”. L’articola ha evidenziato benissimo come tutto giri intorno al “lavoro”, e nello stesso tempo indirettamente mi ha fatto capire come venga sminuito il “lavoro” della mamma. “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”, forse se fosse fondata sulla famiglia le cose sarebbero state diverse?

LAVORO A CASA VS UFFICIO

Posso tranquillamente dire che una giornata in ufficio è molto più rilassante di una giornata da “papà casalingo” alle prese con casa e figlie. A me basta qualche giorno e ho già il miraggio dell’ufficio come luogo di tranquillità. Le mamme casalinghe fanno questo tutto il giorno e tutti i giorni ed ancora vogliono tornare a realizzarsi professionalmente. Si perchè una mamma che lavora si deve occupare anche della casa, così che i lavori poi sono due.

RICOMINCIARE

Per una mamma, ricominciare a lavorare non è facile, per un sacco di motivi, ma anche perchè le mamme non sono ben viste. Si devono occupare di quelle cosine che si ammalano, che vanno a scuola, che hanno un sacco di bisogni, che non permettono alla mamma di dedicarsi mille per mille al lavoro. Però i reclutatori ed i responsabili del personale non sanno che le mamme hanno acquisito delle competenze molto importanti per il mondo del lavoro. Competenze acquisite proprio grazie al fatto di essere diventate madri. Un pò per caso ho creato questa pagina “MUM’S & DAD’S COMPETENCE” dove provo con un pò di ironia a valorizzare le competenze acquisite con la maternità e la paternità.

Lorenzo

Con il blog papainascolto.it, voglio far sentire meno soli, genitori come me, che hanno un sacco di domande e nessuna risposta, che vogliono far tutto giusto ed invece sbagliano, che stanno scoprendo quanto i nostri figli hanno da insegnarci.

2 Risposte

  1. Priscilla ha detto:

    E’ davvero difficile essere una mamma lavoratrice, quasi impossibile. Tentano sempre di ostacolarti in ogni modo. orari massacranti, trasferte, battutacce, retrocessioni…Alla fine arriva sempre il momento in cui una donna deve decidere di essere solo metà di se stessa: o una mamma o una lavoratrice.
    Un grande abbraccio al tuo amore.

    • Lorenzo ha detto:

      Una donna dovrebbe essere se stessa, non solo metà. Perchè alla lunga questa metá mancante logora.
      Grazie per il commento.
      Un caro saluto
      Lorenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per vedere le foto accetta! maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi