CI SONO ANCH’IO

“papi, oggi sera porti anche me a pattinare….” mi chiede 2013. La risposta standard sarebbe “sei troppo piccola…e poi non sai ancora andare bene con i pattini”. Oggi però era proprio un desiderio di poter fare qualcosa che fa anche 2010 con il papà, di sentirsi grande e non sempre quella piccola. Questa volta gli ho detto di si e la reazione è stata quella che ogni papà vorrebbe, ossia un abbraccio e ….”ti ho bene” (questo modo dire lo spiegherò in un altro post”. Idillio durato giusto 30 sec, interrotto da un “voglio venire anch’io” da parte di 2010. Richiesta che non potevo accettare e non ho accettato, perché avrei deluso 2013 che avrebbe passato al serata sentendosi dire “io sono più brava”. “No oggi vado solo con lei” dico io. Ed ecco che sono partiti litri di lacrime e frasi del tipo “adesso non mi porti più….vai solo con lei…”. Quindi armato di molta pazienza ho cercato di “ascoltare” ed effettivamente per 2010 significava aver perso l’esclusiva, pattinare non era più una cosa solo tra lei e papà. Calmata la situazione io e 2013 siamo andati a pattinare ed è bello vedere le proprie figlie orgogliose di sentirsi ascoltate.

Lorenzo

Con il blog papainascolto.it, voglio far sentire meno soli, genitori come me, che hanno un sacco di domande e nessuna risposta, che vogliono far tutto giusto ed invece sbagliano, che stanno scoprendo quando i nostri figli hanno da insegnarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!