ASPETTANDO IL 2018

Domani saluteremo il 2017 e daremo il benvenuto al 2018. Mi fa un po’ strano scrivere queste date, anche perché essendo nato nel millennio scorso mi fa sentire ancora più vecchio di quello che sono e proiettato in un futuro fantascientifico. A parte questi miei assurdi pensieri, e giunto il momento di tirare le somme, girarsi indietro e vedere cosa ci ha portato il 2017.

GUARDANDO IL 2017

Beh, per iniziare nel 2017 ho iniziato a scrivere questo blog. Era da un po’ che fantasticavo su avere un blog e finalmente ho realizzato una mia fantasia.

Nel 2017 ho:

  1. capito l’importanza di ascoltare (tanto che il tema principale del blog è proprio l’ascolto). Non sono ancora molto bravo ad ascoltare. Faccio ancora moltissimi errori (è difficile scrollarsi di dosso vecchie abitudini).
  2. imparato che è meglio occuparsi delle cose piuttosto che preoccuparsi.
  3. capito che posso essere diverso da mio papà, non devo per forza essere una sua copia.
  4. visto che la vita è meglio viverla ogni giorno.
  5. ho scoperto che tra il dire ed il fare c’è di mezzo il mare.

OBIETTIVI PER IL 2018

E dal 2018 cosa mi aspetto. Non mi aspetto nulla, così tutto quello che arriva lo vivo con più tranquillità. Qualche obiettivo però lo fisso. Ecco i miei principali obiettivi:

  1. Migliorare la mia capacità di ascoltare
  2. Vivere le esperienze/emozioni e non subirle
  3. Costruire un ponte tra il dire ed il fare così da non naufragare nel mare
  4. Accettare ed accettarmi
  5. Ascoltare di più le mie bimbe
  6. Ascoltare di più il mio amore
  7. Amare
  8. Organizzare qualche serata in più io ed il mio amore insieme
  9. Viaggiare
  10. Continuare a scrivere sul Blog

Ne avrei ancora di cose che vorrei fare ma non voglio strafare. Quest’anno sarà dedicato all’equilibrio. Mi sono da troppo tempo che la vita non è una struttura iperstatica, piuttosto qualcosa di labile per la quale l’equilibrio è l’unica soluzione per sostenersi.

Buon 2018 a tutti i lettori!

Lorenzo

Con il blog papainascolto.it, voglio far sentire meno soli, genitori come me, che hanno un sacco di domande e nessuna risposta, che vogliono far tutto giusto ed invece sbagliano, che stanno scoprendo quanto i nostri figli hanno da insegnarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

A BREVE UNA PICCOLA NOVITA'

Holler Box