ASCOLTARE E’ VIZIARE?

“Papi ho fatto questo” (2013), “Papi guarda” (2010), “GA PA DA” (2016), “Vieni” (2013), “Amore mi controlli la pasta?” (il mio Amore), “GA! PA! DA! BR!” (2016), “Perchè non vieni” (2013), “Allora guardi papà” (2010) etc etc. ….sono appena rientrato a casa, ho detto ciao come state, forse sono riuscito a togliermi le scarpe e….”sono appena rientrato e non capisco niente di quello che dite!!”. “AHHHH” (2013), quindi la seguo per calmarla “Visto vuoi più bene a 2013” (2010), “Ma cosa dici…” dico io, “AHHHHH” (2016), “Ciao Amore, andato bene in ufficio?!” chiede mia moglie “Si tutto bene e qui?” dico io. “Tutto ok fino a 5 minuti fa” dice con voce calma e rilassata, ossia fino a quando non sono rientrato io……..

VIZIARE CON IL TEMPO

OK, non sempre la situazione è questa, ma spesso capita ed io e mia moglie ci siamo spesso chiesti se abbiamo viziato le nostre bimbe dedicandogli il nostro tempo. Viziate di tempo. Sì, perchè non abbiamo mai viziato le nostre figlie accontentandole in tutto, anzi, però abbiamo gli dedicato molto tempo. Adesso, che sto imparando ad ascoltare, quando tutte decido di parlarmi contemporaneamente dopo un po’ divento nervoso e rispondo frettolosamente senza ascoltare, ma limitandomi a sentire. Non mi pento di aver viziato di tempo le mie figlie se così si può dire però per ascoltare è necessario un dialogo a 2, e visto che siamo in 5 é meglio trovare un soluzione per evitare di sclerare, e con le mie bimbe lo sclero è contagioso ed autoalimentante, quindi urge soluzione.

Lorenzo

Con il blog papainascolto.it, voglio far sentire meno soli, genitori come me, che hanno un sacco di domande e nessuna risposta, che vogliono far tutto giusto ed invece sbagliano, che stanno scoprendo quando i nostri figli hanno da insegnarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!