ASCOLTARE LA GELOSIA

La gelosia è un sentimento molto forte. E’ una emozione che può essere positiva, ma anche negativa. Con tre bambini la gelosia è un sentimento molto comune in casa nostra. Tutti lo vivono diversamente e con diversi gradi di intensità. Non potendo entrate nella testa delle mie bimbe (per fortuna) posso dire che la più gelosa è 2010. Probabilmente perché per 3 anni è stata figlia unica. 2013 è gelosa, ma non così tanto, diciamo che più che gelosa delle sua sorelle è gelosa della usa unicità. 2016 è gelosa della mamma, ma vista l’età direi che rientra nella normalità.

DIVERSAMENTE GELOSE

La maggior parte dei litigi tra le due “grandi” vengono scatenati da sentimenti di gelosia. Lei usa i miei giochi, lei non mi da questo, sgridate sempre me, voglio stare seduta io vicino alla mamma, etc. etc. etc.

La mamma poi è contesa da tutte e tre. Ci sono giorni che si perdono in capricci, litigi, pianti solo perché, tutte voglio fare qualcosa con la mamma, quando invece con un po’ di buon senso tutte avrebbero potuto giocare insieme con la mamma.

CONTENDERSI LA MAMMA

l continuo contendersi la mamma fa perdere un sacco di tempo, e specialmente di energie proprio alla mamma. Invece di fare qualcosa si finisce per non fare niente. Anzi si finisce con il litigare, con i pianti, con i capricci, che portano tensione e non serenità. La mamma ci prova in tutti i modi, dedicando tempo ad ognuna, organizzando qualcosa insieme ad ognuna, e quando sono tutte insieme cerca sempre di fare qualcosa insieme. Quando il tempo è dedicato il risultato è sempre ottimo, quanto invece si sta tutti insieme il risultato è sempre molto difficile da “portare a casa”.

INSIEME

Ecco la parola insieme non è così facile da applicare. Noi ci proviamo con tutte le nostre forze a fargli capire che le cose si fanno insieme, non si può avere sempre e solo un rapporto a due. Dicono che le persone ipersensibili riescono meglio a relazionarsi nei rapporti a due (ed è vero), però in una famiglia di 5 persone (più o meno ipersensibili) è importante imparare a convivere felicemente. Speriamo che il tempo porti anche consiglio, e maggiore consapevolezza che io ed il mio amore amiamo le nostre figlie in modo diverso, ma con uguale intensità. Che la diversità è una ricchezza, e che se amassi 2010 come 2013 o come 2016 gli priverei di quella unicità che è il rapporto padre e figlia.

Lorenzo

Con il blog papainascolto.it, voglio far sentire meno soli, genitori come me, che hanno un sacco di domande e nessuna risposta, che vogliono far tutto giusto ed invece sbagliano, che stanno scoprendo quanto i nostri figli hanno da insegnarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi