AMARE I FIGLI PER QUELLO CHE SONO

Sembra una cosa banale, ma provate a pensare come vedete i vostri bambini. Se penso alle mie, 2010 è quella ribelle, 2013 è quella testarda, 2016 è quella sorridente. Le ho etichettate per quello che fanno. Ma pensandoci bene non è quello che sono, perché fra un mese o un anno avranno un’altra etichetta, perché evolvono, crescono. La società non aiuta e nemmeno i schemi mentali a cui siamo abituati.

COME SONO IN NOSTRI FIGLI

Proviamo a pensare a come sono i nostri figli , eliminando tutti gli aggettivi riferiti a cosa fanno o sanno fare. Cosa rimane? Nel mio caso rimangono le emozioni, i comportamenti istintivi. E le emozioni? Possono identificare quello che sono i figli? Forse possono rappresentare un momento della loro vita. Quello che sono i nostri figli è come vivono le emozioni. Allora rimangono i comportamenti istintivi, la loro essenza.

SCATOLE DA RIEMPIRE

A volte mi sembra che vediamo i nostri figli come scatole da riempire di cose che devono saper fare, però in questo modo gli creiamo un sacco di disordine, di confusione. Forse sarebbe meglio vedere i nostri figli come una scatola già piena, e poi gli diamo un armadio dove all’interno possiamo insegnarli a riporre tutte le cose che imparano, le loro competenze, il loro saper fare, così quando servono sanno dove andare a prenderle. Così evitiamo di fargli perdere o dimenticare quello che effettivamente sono.

AMARE I FIGLI PER QUELLO CHE SONO

Io amo 2010 perché è come il fuoco. In tutto quello che fa è fuoco ed è facile scottarsi avendo a che fare con lei. Può scaldare, ma anche bruciare.

io amo 2013 perché è come la terra. In tutto quello che fa lei è come la terra, fa le cose con calma, lentamente, però riesce a costruire grandi montagne.

io amo 2016 perché è come l’aria. In tutto quello che fa lei è aria, vitale, necessaria, fa tutto e non te ne accorgi, ma ha anche una grande forza quando vuole o è necessario.

Io amo il mio amore perché è acqua, in tutto quello che fa lei è acqua, può essere calma o turbinosa, fredda o calda, e poi riesce a spegnere il fuoco, da nutrimento alla terra e umidifica l’aria.

4 ELEMENTI NATURALI

Ho la fortuna di avere in famiglia tutti e 4 gli elementi naturali che come ricorda Empedocle formano tutte le cose. I quattro elementi sono governati dall’amore e dalla discordia. L’amore fonde tutti gli elementi in una sfera priva di conflitti. La discordia porta a separare gli elementi ed a distruggere la materia portando il caos. Poi interviene l’amore per riporta equilibrio e si impone su discordia ricreando la sfera. Il ciclo continua all’infinito.

A volte in famiglia mi pare che funzioni proprio così a volte c’è discorda, ma c’è anche l’amore che riunisce.

Lorenzo

Con il blog papainascolto.it, voglio far sentire meno soli, genitori come me, che hanno un sacco di domande e nessuna risposta, che vogliono far tutto giusto ed invece sbagliano, che stanno scoprendo quando i nostri figli hanno da insegnarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!